Avventure di Carta 2018 a Galliate

Illustrazione di Raffaella Castagna

Avventure di Carta XXVI edizione 2018 apre i battenti (del Castello Visconteo Sforzesco a Galliate, Novara) domani sabato 10 fino a domenica 18 Novembre 2018, un percorso fantastico intorno al libro.

Meglio: un Festival di letteratura per l’infanzia e per i ragazzi da 0 a 16 anni, ben collaudato da anni: 100 e più eventi in calendario, 50 e più autori e naturalmente 100 e più libri.

Il tema scelto quest’anno è molto intrigante “Leggere la Bellezza”.

“La giovinezza è felice, perché ha la capacità di vedere la bellezza. Chiunque conservi la capacità di cogliere la bellezza non diventerà mai vecchio”.

Quanto è bella-profonda-vera-autentica la citazione che ci ha lasciato lo scrittore praghese Franz Kafka!

“Il tema della Bellezza è stato scelto in occasione del ventesimo anniversario del trasferimento della biblioteca nel Castello di Galliate, dopo alcuni lavori di ristrutturazione del Torrione SudOvest e della manica sud del Castello – ci informa il Sindaco dott. Davide Ferrari – e proprio tra poche settimane, nel cortile della Biblioteca, cominceranno i lavori di recupero del salone neogotico e della torre di Nord Ovest, che regaleranno ai Galliatesi nuovi spazi dedicati alla cultura e che renderanno il nostro Castello ancor più bello”.

“Ma cosa è la bellezza, in poche parole? prosegue il Vicesindaco Assessore alla Cultura Prof.ssa Flora Ugazio

La leggiamo nella soavità di un brano musicale e nella dolcezza di una lirica d’amore, nella maestosità del volo di un’aquila come nella vastità di un paesaggio, la percepiamo nell’affettuosità di una carezza e nella condivisione di una gioia….la bellezza è un linguaggio che attraversa i millenni, un linguaggio che parla alle coscienze, un linguaggio che muta col mutare delle sensibilità ma che travalica la dimensione soggettiva per divenire patrimonio dell’umanità. Dall’universale al particolare”.

Segnalo volentieri la chiacchierata di Maurizio Leigheb giornalista-fotografo documentarista gran viaggiatore e studioso di altri universi culturali con Carmen Ceffa su “Bellezza della diversità. Capire l’arte etnica” prevista per sabato 10 nella Sala Consiliare del Castello.

… nasce dall’idea di Susi Soncin

 

Il Castello Visconteo Sforzesco

Del Castello si hanno testimonianze risalenti al 1057.

Distrutto dal Barbarossa nel 1154, e subito ricostruito, venne nuovamente demolito dai novaresi ed ancora una volta riedificato nel corso del XIII secolo.

A metà del Trecento venne ristrutturato da Galeazzo II Visconti , diventando base strategica e militare dei milanesi. Ampliato dai successori dei Visconti, il castello venne poi scelto come seconda dimora del Duca Galeazzo Maria Sforza che, tra il 1475 e il 1476, incaricò l’architetto milanese Danesio Mainerio di trasformarlo in corte signorile per le battute di caccia nelle riserve del Ticino.

Il Castello, passato attraverso più mani, nel 1532 venne infeudato al ramo Caravaggio degli Sforza, subendo nel corso del Seicento trasformazioni e demolizioni, fino ad arrivare allo stato di degrado nel Settecento. Nel 1878 venne frazionato tra più proprietari e ampliamente ristrutturato.

Per novant’anni è stato la sede dell’asilo infantile e ad oggi è, per la maggior parte, proprietà del Comune di Galliate, ospitando al suo interno la Biblioteca comunale.

Link

Avventure di Carta

Comune di Galliate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...