Alfons Mucha, un dialogo contemporaneo | Palazzo Reale a Milano

© Richard Fuxa Foundation
© Richard Fuxa Foundation

L’Italia, accoglie  la Mostra “Alfons Mucha e le atmosfere Art Nouveau” dopo aver riscosso un enorme successo a Praga nel 2013 (con oltre 180.000 visitatori nel corso di cinque mesi), allestita nelle splendide sale art nouveau del Palazzo comunale, grazie alla collaborazione con la Fondazione Richard Fuxa.

© Richard Fuxa Fondation
© Richard Fuxa Fondation

“Sono rimasto affascinato dalla collezione di manifesti di Alfons Mucha tenuta dall’ex-campione del mondo di tennis Ivan Lendl, in cui ho riconosciuto un inestimabile tassello del patrimonio artistico ceco” Richard Fuxa, presidente della fondazione omonima.

Oggi la mostra è in corso nelle sale neoclassiche di Palazzo Reale a Milano, fino al 20 Marzo 2016.

Casa Municipale di Praga
Casa Municipale di Praga

Perché non bisogna perdersela…

Semplicemente perché l’artista ceco Alfons Mucha (1860-1939) è stato uno dei più significativi interpreti dell’Art Nouveau, un linguaggio comunicativo di un’arte visiva  innovativa e potente, basata unicamente sull’esaltazione della bellezza, soprattutto femminile, con immagini di donne giovani disinvolte e accattivanti; ma anche  soggetti naturali come ninfee, piante palustri, rose e narcisi, pavoni, farfalle, libellule.

© Richard Fuxa Foundation
© Richard Fuxa Foundation

Un percorso originale – il Teatro, La vita quotidiana, la donna liberty e art nouveau, dalla donna angelo alla femme fatale, il giapponismo e il dominio della linea, Bestiario dell’Art Nouveau, la preziosità della materia, il tempo, la forza creatrice della natura –  in cui viene ricostruito il gusto elegante, prezioso e raffinato dell’epoca, riportato su Poster, decorazione d’interni, pubblicità, illustrazioni, produzioni teatrali, opere architettoniche.

© Richard Fuxa Foundation
© Richard Fuxa Foundation

Siamo tra la fine dell’Ottocento e inizi Novecento, l’Europa sta vivendo un periodo di grande rinnovamento estetico e culturale, conosciuto come “Belle Époque“: fiducia nel progresso, miglioramento delle condizioni socio-economiche per ampi strati della popolazione.

La nuova arte Art Nouveau emerge in Italia si chiama “Liberty o Stile Floreale”, in Francia e in Belgio Art Nouveau, in Inghilterra Modern Style, in Svizzera Style Sapin, in Spagna Modernismo, in Polonia Styl Mlodej, nei Paesi Bassi e in Germania Judendstil e  terminerà bruscamente con l’inizio della Grande Guerra nel 1915.

Lo scopo della mostra in corso a Milano (e successivamente a Genova, a Palazzo Ducale, dal  30 Aprile al 18 Settembre 2016) è quello di ricostruire quel clima magico e sfavillante  di pieno di ottimismo.

Link

BIOGRAFIA MUCHA

La Mostra Alfons Mucha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...