Museo della Ceramica a Savona

Museo della Ceramica

MUSA – Museo d’Arte di Palazzo Gavotti

6453_Museo Ceramica_hr

 Piazza Chabrol, 1-2 – Savona – Tel. 019.8310339 | 8310686

Inaugurazione: 16 Dicembre 2014

ingresso gratuito fino al 6 gennaio 2015

E’ una quadrisfera per spiegare il mondo della ceramica ligure, oltre sei secoli di storia  riassunti attraverso una suggestiva narrazione multimediale che racconta gli sviluppi, i segreti della ceramica di Savona e Albisola.

L’idea – oramai ben collaudata in Italia –  è di Paco Lanciano fisico e divulgatore scientifico  

paco_lancianoche con il suo staff di preziosi collaboratori, traduce i contenuti di un museo, di una mostra, molto spesso non facilmente comprensibili.

Attraverso un mix di pochi elementi, immagini, musica, voce, sostenuti però da tanta ricerca, riesce a fornire gli strumenti di conoscenza e soprattutto una chiave di lettura dell’esposizione:

Il Museo è aperto al futuro e deve saper emozionare, lo spettatore deve godere della visita per l’intelligenza e per il cuore, in modo da portare a casa un ricordo indelebile.

Mizar Lab per la divulgazione scientifica

Sede del Museo è l’edificio del Monte di Pietà, fondato nel 1479 dal Papa Sisto IV, oggi di proprietà della Fondazione A.De Mari e completamente restaurato.

Gli spazi del Museo della Ceramica si sviluppano su quattro piani, 1400 mq. con circa 900 pezzi di ceramica con opere provenienti da lasciti e da acquisizioni nel corso degli anni, una produzione che ha caratterizzato l’arte, la storia e la cultura del Savonese:  

6424_Museo Ceramica_hr

laggioni, piastrelle ispirate agli azulejos ispano-moreschi, destinate a rivestire muri e pavimenti delle abitazioni di nobili e ricchi mercanti, elementi di animali e vegetali di ispirazione orientale che ben si armonizzano con quelli del repertorio occidentale, lo stile istoriato barocco che dalla pittura riprende scene figurate mitologiche, letterarie, storiche e religiose.

6429_Museo Ceramica_hr

Un esempio di eccellenza è il corredo di vasi provenienti dall’antica farmacia dell’Ospedale San Paolo di Savona:

idrie (stagnoni) per le acque, pillolieri per le pillole, fiaschette per i semi, albarelli, vasi da elettuari e vasi troncoconici per le miscele grasse.

Prestigiosa è la donazione del Principe Boncompagni Ludovisi, a cui si aggiungono il corredo della farmacia Cavanna, la collezione Bixio e importanti opere tratte dalle edizioni della Biennale della Ceramica.

4028_Museo Ceramica_hr

Tanti gli esempi di scultura del XX secolo in terra refrattaria come la Maternità di Arturo Martini (1931)

La realizzazione di questo nuovo Museo della Ceramica, adiacente alla Pinacoteca Civica forma un polo di attrazione fondamentale per la città di Savona che conta oggi circa 60.000 residenti e quasi un milione di transiti di turisti del mondo crocieristico.

Savona

Bandiera_italiana

Bandiera Inglese

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...